Istruzioni per La Fusione di Gaffer® Rubino Oro #221 & Oro Ametista #276

Rubino Oro, appartiene ad un gruppo di vetri dove la colorazione dipende dal riscaldamento fino al raggiungimento di una determinata viscosità adatta alla formazione di un colloide agli atomi di metallo, che trasmettono colore nel momento in cui raggiungono una certa dimensione particellare. Rame ed Argento sono altri metalli “nobili” che presentano lo stesso comportamento. Questo processo di sviluppo dl colore si chiama “Striking”.

Rubino Oro #221 ed Oro Ametista #276, cristalli di colatura, sono stati appositamente creati per il processo di “Striking” seguendo i requisiti di colatura. Rubino Oro #221 può mutare in rosa molto pallido (è mescolato con una quantità piccola di Erbium per distinguerlo dal chiaro #210). Oro Ametista #276 mostra la quantità di Blu Cobalto nel vetro che farà diventare Ametista il Rubino. Se facessimo “Striking” al vetro prima di venderlo, il colore diverrebbe poi troppo acceso durante il processo di riscaldamento addizionale di fusione (overstruck).

Questo vetro richiede una particolare attenzione da parte dell’operatore finale, uno scrupolo necessario al fine di poter realizzare la sfumatura giusta. Le condizioni dipendono dal tipo di forno usato, dalla misura e dalla dimensione dell’opera. Vi suggeriamo di fare piccoli esperimenti prima di creare con tutta sicurezza opere piu’ grandi.

La sfumatura ideale di Rubino può essere ottenuta quando tante piccole particelle d’oro si formano. Non devono essere troppo grandi, né troppo piccole. L’evidenza si trova nel colore. Le particelle d’oro, sparse e piccole, colorano il vetro di marrone chiaro all’inizio e poi, man mano, il marrone diventa viola. A cottura continuata aumenta la dimensione e la quantità delle particelle d’oro, finché il colore diventa Rubino. Se l’Oro Ametista viene interrotto quando è ancora viola, il colore può essere troppo scuro. Cocete per più tempo per illuminare la sfumatura.

Se la temperatura è troppo alta o troppo prolungata, può verificarsi una particolare manifestazione di colore chiamata “Sapphirin”. Si può capire che il vetro e’ diventato “Sapphirin” perché si noteranno parti di marrone sulla superficie se esposta sotto la luce. Il Rubino è stato rovinato perché troppe particelle d’oro, piccole e colloidali, si sono unite e sono diventate eccessivamente visibili.

La nostra raccomandazione è di scaldare il Rubino partendo da uno stato freddo, nello stampo o in un serbatoio. I Rubini migliori preferiscono una cottura lenta. Riempiendo lo stampo con vetro freddo a temperature di fusione di 750-850°C (1380 – 1560 °F) susciterà la crescita d’alcune particelle grandi invece di tante particelle piccole, e la superficie risulterà a pois invece che liscia.

Non cocete mai il cristallo alla stessa temperatura degli altri colori. Provate a versare il vetro nello stampo verso i 780oC (1450oF). Quando siete sicuri che il vetro sia completamente fuso nello stampo, abbassate la temperatura fino a 700-710oC (1290-1310oF). Tenete questa temperatura per circa 3-4 ore prima di abbassarla seguendo la gradazione di temperature di ricottura.

E’ una buon’idea avere un campione piccolo da poter tirare fuori dal forno ed ispezionare durante la cottura, in modo da controllare che il colore cambi da viola a rubino, facendo così si evita anche di bruciarlo. Provate ad evitare di esporre la superficie del vetro alla radiazione diretta degli elementi elettrici; si potrebbe verificare il surriscaldamento della superficie, la quale potrebbe diventare a pois.

Siate preparati ai cambiamenti dell’intensità e della sfumatura rubino, le variazioni si generano dalla temperatura usata durante la cottura e anche dai periodi di tempo usati. Diluire usando il Chiaro/Trasparente o mescolando con altri colori può cambiare il livello per cui si può verificare il fenomeno dello “Striking”.

C’è un limite alla quantità di rubino che può essere miscelata al chiaro. Non superare i 50/50.

Il Rubino è anche molto sensibile agl’agenti di riduzione che possono essere presenti negli altri colori. Risultati imprevedibili possono verificarsi quando lo stesso viene mescolato con i #: 220, 230, 240, 242, e 245.

Newsletter

Movie